epatite c cos'è e come si contrae

Cos’è l’epatite C?

L’epatite C è una malattia infettiva causata da un virus a RNA, che aggredisce le cellule del fegato danneggiandole.

Il virus dell’epatite C (detto anche HCV) viene trasmesso principalmente mediante contatto diretto con sangue infetto (ad esempio, tramite lo scambio di siringhe tra tossicodipendenti o, come succedeva in passato, con le trasfusioni).

L’epatite C rappresenta una delle principali cause di trapianto e dello sviluppo di malattie croniche del fegato come, ad esempio, l’epatite cronica, la cirrosi epatica e il cancro del fegato.

Continua a leggere il post se vuoi scoprire cos’è e come si contrae l’epatite c.

Come si contrae l’epatite C?

Come detto l’epatite C è una malattia infettiva del fegato causata dal virus dell’epatite C (HCV). Rispetto all’epatite A e all’epatite B presenta un elevato tasso di cronicizzazione.

La maggior parte delle persone affette da epatite C non riscontrano alcun sintomo.
Quest’infezione epatica si contrae prevalentemente attraverso il contatto diretto con sangue infetto.
Le più comuni modalità di trasmissione sono:

  • Scambio di siringhe infette;
  • Trasfusioni di sangue o trapianti d’organo avvenuti prima del 1992;
  • Via parenterale (da madre infetta a figlio nel corso della gravidanza);
  • Rapporti sessuali non protetti;
  • Tatuaggi o piercing.
virus infettivologia

Cos’è l’infettivologia e le possibili cause delle malattie infettive

La scienza che si occupa della diagnosi e della cura delle malattie infettive è l’infettivologia mentre il medico specializzato che ne occupa è l’infettivologo.
Lo studio delle malattie infettive è relativamente giovane in quanto risale a non più di 10000 anni fa. Sicuramente la ricerca e l’esperienza nel campo hanno ampliato la conoscenza di queste patologie ed hanno portato alla ricerca di farmaci per attenuare la malattia. Al fine di classificarle correttamente bisogna capire il tipo di microrganismo che le provoca, la via principale di trasmissione e gli organi interessati.
Quando si parla di malattie infettive, la scienza che si occupa della diagnosi e cura è l’infettivologia. In particolare, l’infettivologo è il medico specializzato nel trattamento di queste patologie.
Se sei interessato a conoscere le principali malattie infettive continua a leggere il nostro articolo, all’interno di esso troverai una lista delle malattie infettive più diffuse e le possibili cause.

Cos’è l’infettivologia

L’infettivologia è una scienza che studia e cura le malattie causate da agenti infettivi come: virus, batteri, funghi o quando vi sono due o più patologie insieme.
Una malattia si definisce infettiva quando è causata da microrganismi che entrando in contatto con un individuo, si riproducono generando un’alterazione del sistema immunitario. In sostanza, quando l’agente patogeno entra in contatto con il corpo, il nostro sistema immunitario tende a difendersi e manifesta una serie di sintomi. I sintomi più comuni sono: febbre alta, diarrea e infiammazione.

Cosa causano le malattie infettive

Sono diversi i microrganismi che causano le malattie infettive:

  • Virus: sono costituiti da materiale genetico sotto forma di DNA. Possono infettare tutte le forme di vita: animali, piante ed esseri umani.
  • Batteri: sono dei microrganismi unicellulari disponibili in diverse forme. La maggior parte dei batteri non è dannosa e soltanto una piccola percentuale di questi può portare a malattie infettive;
  • Parassiti: si possono trovare in diverse zone del corpo, per esempio negli occhi e sangue. Questi microrganismi possono infettare l’uomo attraverso punture di insetti o per ingestione di cibo o acqua contaminata;
  • Funghi: sono organismi capaci di causare infezioni nell’essere umano o in altri organismi. In genere sono infezioni presenti nella cute, bocca o vagina.

Patologie più comuni dell’infettivologia

Tra le malattie infettive più comuni troviamo:

  • Aids: malattia causata dal virus HIV che rende la persona più predisposta alla formazione di tumori;
  • Candida vaginale: infezione causata da un fungo presente nel nostro organismo;
  • Colera: malattia dell’intestino causata da batteri appartenenti al Vibrio cholerae. La trasmissione può avvenire per contatto orale o con alimenti;
  • Difterite: malattia infettiva acuta che in casi più gravi può portare ad infezioni al rene e al cuore;
  • Febbre gialla: malattia che si trasmette attraverso la puntura di zanzare e colpisce principalmente gli esseri umani;
  • Gastroenterite: infezione che colpisce stomaco e intestino che provoca diversi sintomi come: vomito, diarrea e disidratazione;
  • Influenza: si tratta di una vera patologia infettiva che se non curata correttamente può portare alla morte;
  • Malaria: malattia infettiva mortale causata da parassiti, che viene trasmessa alle persone attraverso la puntura di zanzara;
  • Morbillo: provoca irritazioni cutanee e difficilmente può portare a complicanze;
  • Polmonite: malattia che colpisce i polmoni e se molto grave può portare alla morte;
  • Rosolia: malattia molto contagiosa che può presentarsi soltanto una volta nella vita;
  • Scabbia: patologia della pelle che colpisce gli esseri umani;
  • Tetano: malattia infettiva causata da un batterio che si contrae attraverso la contaminazione di tagli e ferite;
  • Varicella: malattia meno grave ma rischiosa in gravidanza.